fbpx

Ammiraglia? No: monumentale! Nuova BMW X7

Sì, “monumentale” è proprio la miglior definizione per la BMW X7, un maxi-suv che fa sembrare piccola persino una X5. A fare più impressione è il frontale, con l’enorme mascherina sdoppiata, i fari sottili (anche con i potentissimi abbaglianti laser, a richiesta) e le prese d’aria di taglio geometrico nei paraurti. Classiche e molto lineari sono le fiancate, con ruote fino a 22 pollici, e la coda verticale, dove si nota la particolarità del profilo cromato che unisce i fanali.

La comodità dell’abitacolo è la vera ragion d’essere di questa auto, che può ospitare senza problemi sette persone, oppure sei con un comfort ancora maggiore (due poltrone singole sostituiscono il divano nella seconda fila).

Si sta seduti molto in alto, con il guidatore che dispone di una lunga serie di regolazioni elettriche per mettersi a suo agio, inclusi gli spostamenti del piantone del volante e dei fianchetti del sedile (che è riscaldabile).

Di serie ci sono un vasto tetto apribile in cristallo (come optional, lo si può avere punteggiato da 15.000 minuscole luci a led) e il clima a quattro zone (cinque a richiesta, con regolazione personalizzata della temperatura anche per chi siede in terza fila).

La plancia, a sviluppo orizzontale, include due schermi da 12,3″ che fanno da cruscotto e da interfaccia dell’impianto multimediale, nonché un completo head-up display (il sistema che proietta i dati principali sul parabrezza, proprio di fronte a chi guida) a colori.

Citiamo poi i portabicchieri riscaldabili o refrigerabili, le luci d’ambiente con colori a scelta, la ricarica senza fili dei cellulari e la possibilità di creare una rete wi-fi nell’abitacolo.

La BMW X7 è spinta da motori a sei cilindri con potenze rilevanti: nonostante la massa, le prestazioni sono notevoli. Quanto alla guida, la trazione integrale e le sospensioni pneumatiche ad altezza variabile (di 8 cm, in base alla velocità e al fondo) e con barre antirollio attive (optional) garantiscono comfort e mobilità anche sui fondi difficili; quello che non si può pretendere è la maneggevolezza sulle strade più tortuose o nel traffico (la si può migliorare aggiungendo le ruote posteriori sterzanti). Il sistema automatico di parcheggio, comunque, limita i disagi nelle manovre.

 

Versione Consigliata

Con un’auto simile, non ha molto senso mettersi a “fare le corse”: una BMW X7 30d ha già tutti i cavalli che servono per andare veloci ed effettuare sorpassi in tranquillità. E poi, ci si può sbizzarrire con la lista degli optional (noi suggeriamo quanto meno le ruote posteriori sterzanti).

 

Tutti i Vantaggi

  • Praticità e Lusso: l’abitacolo è molto spazioso e il bagagliaio enorme.
  • Qualità costruttiva: i materiali sono gradevoli e raffinati.
  • Versatilità: l’auto è adatta ai lunghi viaggi come ai terreni più “difficili” ed esce di serie con 6 comodissimi posti (7 in optional).

 

Svantaggi

  • Android Auto: non è disponibile (mentre c’è Apple CarPlay).
  • Linea: davvero massiccia, non riesce a dissimulare le dimensioni extra-large, ma d’altronde la sua impronta è MASTODONTICA.
  • Maneggevolezza: molto lunga e larga, e con un diametro di sterzata di 13 metri, è a disagio sulle strade strette e nelle fasi di parcheggio.

 

 

La nostra offerta noleggio

Perché comprarla? PM Consulting propone:

  • Rata di noleggio 36 mesi
  • 60.000 km totali
  • anticipo 10%
  • a partire da € 995,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *